Setup Menus in Admin Panel

Per Bowlby il contatto fisico del piccolo con la madre (ma anche con altri individui che se ne prende cura), il sentirsi fisicamente e materialmente alla portata della figura materna, quindi non quella di un individuo qualsiasi, ma di qualcuno da cui si è “amati” è un bisogno fondamentale per la sopravvivenza della prole. E’ importante e vitale, non solo per la prole umana ma per molte altre specie, certamente per molti mammiferi superiori. Questo bisogno del piccolo di avere accanto la propria madre diventa una esigenza tanto importante quanto lo è il bisogno del cibo o di qualsiasi altra forma di sostegno materiale. Ma è sempre così?

Tartabini Angelo: Prof. Ordinario di Psicologia Generale, Università di Parma, Dipartimento di Neuroscienze

Programma del Corso

Attaccamento e rifiuto materno-filiare nei primati non umani e nell'uomo
Attaccamento e rifiuto materno-filiare 01:00:00
0 STUDENTI ISCRITTI

Cerca altri Corsi

Mia Immagine

Un punto qualificato di riferimento per lo studio e la pratica nella relazione terapeutica.

Piazza Guido Rossa,15 Ponte a Egola
C.F. 91017360503
0571 498077
formazione@chironeassociazione.it
Privacy e Cookie Policy
Su
Template Design © Margherita Donati. Tutti i diritti riservati
X